Crea sito

Le protezioni MTB servono veramente ? quali?

Quando servono le protezioni MTB ? Chi le deve indossare? Comodità o sicurezza? Ginocchiere e gomitiere, casco, guanti ed occhiali, cosa serve veramente? Pedalare comodi o protetti?

Chi pratica la mountain bike si scontra con tutte queste problematiche. La risposta non è cosi scontata, e si discosta dalle dicerie da bar.

Andiamo a vedere insieme come venirne a capo.

Le protezioni in mountain bike

Partiamo da alcuni presupposti fondamentali. La sicurezza viene sempre prima di tutto. Ridurre la probabilità di un eventuale trauma o infortunio è sempre cosa buona e giusta.

Il grado di protezione deve essere sempre adeguato e commisurato con il livello di rischio e difficoltà tecnica. Più ci si espone a rischi, più ci si deve proteggere.

La dotazione di base indispensabile per affrontare in sicurezza un trail è composta da: Casco, occhiali MTB, e Guanti. Senza questi capi tecnici, è meglio non avventurarsi nei trail.

Il costo per una dotazione di base è ormai alla portata di tutti, vi lascio qualche link a disposizione.

Occhiali MTB tecnici al 70% di sconto.

Casco MTB a partire da 25 euro

Le protezioni MTB solo per i principianti?

Protezioni Mtb solo per chi inizia? Niente di più sbagliato, sfatiamo questo mito.

I principianti sono spesso dotati di mezzi poco performanti ed economici. Hanno sicuramente meno tecnica e più probabilità di incorrere in errori e cadute banali. E’ quindi facile pensare che sia la categoria che ha più bisogno di protezioni.

E’ parzialmente vero, nel senso che ovviamente proteggersi da eventuali cadute non è cercatamente sbagliato.

Tuttavia, salvo incoscenza e scarsa considerazione del pericolo, i principianti muovono le prime pedalate in ambienti tendenzialmente più sicuri. Con meno pericoli e difficoltà tecnica. Affrontando i trail con velocità tendenzialmente molto ridotte.

Rider con più esperienza ed esperti.

Al contrario, con il crescere dell’esperienza e della tecnica, ci si spinge sempre più avanti. Per ambizione e per divertimento, si mettono in gioco tutte le proprie abilità, cercando di superare i propri limiti.

Si è poi dotati di mezzi che offrono prestazioni maggiori. Si raggiungono velocità sempre crescenti e si affrontano difficoltà tecniche importanti. Tutti fattori che innalzano drasticamente il rishio di serio infortunio in caso di errore o incidente.

Quindi, come avete capito, all’aumentare dell’esperienza, aumenta anche il bisogno di ricorrere a maggiori protezioni. Concludiamo dicendo che i rider esperti hanno più bisogno di proteggersi rispetto ad un principiante!

Quali protezioni fondamentali acquistare?

Il casco

Partiamo con il dire che IL CASCO rappresenta una dotazione di sicurezza FONDAMENTALE senza la quale non si dovrebbe circolare affatto in fuoristrada. Sul mercato sono disponibili tantissimi modelli e diversi tipi, dal più semplice al più sofisticato e performante. Per tutte le tasche e fascie di prezzo.

Un casco da “pochi euro” protegge come un casco più costoso, a patto che sia regolarmente omologato e testato per la destinazione d’uso prevista. I caschi più costosi sono dotati di maggiore tecnologia, più confort. design e leggerezza. Approfondiremo poi il discorso in un tread dedicato.

Gli occhiali

Come seconda dotazione di sicurezza indispensabile troviamo gli Occhiali. Sembra un’accessorio superfluo, ma si rende indispensabile per proteggere la vista. Tenendo gli occhi al sicuro da tutti i pericoli che ci riserva la guida in mountain bike fuoristrada. Qui trovate tutti i dettagli del caso.

I guanti

I guanti sono sicuramente indispensabili per muovere le prime pedalate, cosi come per i rider più esperti. Durante una caduta, è altissima la probabilità di impattare con il suolo proteggendosi con le mani. Proseguire con le mani sbucciate o congelate non è affatto sicuro ne divertente. Trovate tutte le informazioni nel seguente articolo.

Pettorine, ginocchiere e gomitiere

A seguire per importanza troviamo poi tutte le ulteriori protezioni, che vanno prese in considerazione al crescere del livello di difficoltà tecnica del trail. Dello stile di riding e della propria volontà di tutela e protezione.

Un infortunio vi impedirà di calcare i trail con la vostra amata mtb. Ma ricordate che può arrecare seri disagi nella vita quaotidiana, nel lavoro e nel tempo libero. Tenete quindi a mente che più siete protetti più scongiurate questo tipo di rischi.

Pettorine MTB.

Protezioni per busto, schiena e spalle. Le pettorine offrono un substrato protettivo, che terrà il vostro corpo più protetto in caso di impatto. Esistono pettorine di diverso tipo, quelle più leggere e morbide visibili qui sopra in foto. Da indossare sotto la maglia, risultano abbastanza comode e flessibili. Consentono una maggiore libertà nei movimenti durante le fasi di pedalata e di guida.

Le pettorine rigide visibili qui sotto sono da indossare esternamente sopra l’abbigliamento tecnico.

Queste ultime sono paragonabili ad un “Esoscheletro” protettivo, formato da gusci rigidi e imbottiture. Sono pensate sopratutto per le discipline più Gravity, che prevedono fasi di discesa impegnativa, con poche salite. O meglio ancora con salite meccanizzate. Risultano infatti molto scomode durante le lunghe percorrenze pedalate.

Ginocchiere e gomitiere MTB

Protezioni per gambe e braccia, sono utilissime per principianti ed esperti. Offrono infatti protezione alle parti più esposte che vengono coinvolte anche durante una banale caduta.

Un ginocchio gonfio può rovinare la giornata di un biker, impedendo di completare il giro sulle proprie gambe. Meglio proteggere le ginocchia per ogni evenienza, è sufficiente un pedale SPD che non sgancia per finire dritti di peso con il ginocchio sul terreno..

Ugualmente i gomiti sono molto esposti durante una caduta. Poi i manubri delle moderne mountain bike sono sempre più larghi, e portando ad assumere una posizione piuttosto larga. Durante alcuni passaggi stretti si rischia quindi di sbattere i gomiti sulle sporgenze.

Gomitiere rigide e morbide

Protezioni Rigide: Eisistono set di protezioni formate con guschi rigidi e molto duri. Risultano molto protettivi ed efficaci durante un impatto. Ma d’altraparte, sono piuttosto scomode durante le fasi di pedalata. Sono quindi ideali per le discipline discesistiche da bike park, Dh o con salita meccanizzata.

Protezioni Morbide: Dei set ideati per un’uso da trail enduro pedalato. Potrete salire con le protezioni indosso, senza risentire di fastidiose pressioni e dolori. Questo è possibile grazie ad un materiale innovativo e tecnologico. Il materiale rimane morbido e flessibile durante il movimento, ma si indurisce completamente in caso di impatto violento. Trasformandosi quindi in uno scudo attivo solo quando necessario.

Sto testando da tempo due set formati da ginocchiere e gomitiere. Entrambi molto comodi e pedalabili, con lo stesso tipo di guscio morbido attivo in D30. Un modello più protettivo della 661, ed un modello estremamente comodo e leggero della Funkier, distribuito da Whell Italia. A breve sarà disponibile la recensione comparativa dei due set. State sintonizzati.

Sardabike MTB

I miei occhiali tecnici MTB al 70% di sconto.

Il mio shop personale su Amazon!

Mi trovate anche su Instagram e Facebook!

Abbigliamento Tecnico Whell Italia.

resolvbike lavaggio mtb
whell italia abbigliamento ciclismo