Crea sito

Come Alzare la ruota posteriore della bici mtb ita

Se ti chiedi come alzare la ruota posteriore per scavalcare un ostacolo o per salire sui gradini sei nel posto giusto. Vediamo come alzare la ruota posteriore della bici o della mountain bike. Video lezione completa a tua disposizione, prosegui con la lettura.

Da non confondere con l’inchiodata, in questo caso infatti non bisogna usare il freno per far alzare la ruota posteriore. Trovate una lezione dedicata interamente alla frenata.

L’esercizio può essere fatto con qualsiasi tipo di mountain bike, con una sola sospensione, con due sospensioni o rigida.

come alzare la ruota posteriore mtb senza usare il freno sardabike

Per far alzare la ruota posteriore dovrete alzarvi in piedi sui pedali e schiacciare velocemente la bici verso il basso.  Portando il tallone del piede verso il basso durante lo schiacciamento, e ruotandolo verso l’alto una volta rialzati sui pedali. Le braccia vanno tenute saldamente ancorate sul manubrio, con i gomiti leggermente piegati.

Dividiamo il movimento in tre esercizi che ci aiutano a capire come muoversi. Ripetete ogni esercizio senza fretta fino alla corretta esecuzione, prima di passare al successivo.

Prima di iniziare indossate il casco e abbassate la sella.

1) Schiacciamento della sella.

Alzare la ruota posteriore, partiamo dalla base. Alzatevi in piedi sui pedali, tenete il controllo del manubrio e sedetevi velocemente verso il basso, come a voler schiacciare la sella. Quando avrete la sensazione di schiacciare il copertone posteriore al suolo significa che state eseguendo correttamente il movimento.

Dovete piegare le gambe sulle ginocchia come a voler eseguire uno squat.

2) Movimento della caviglia

Alzare la ruota posteriore con il movimento del pedale. Aggiungiamo ora attenzione sul movimento della caviglia. Alzatevi in piedi sui pedali, schiacciate la sella verso il basso muovendo la punta del piede verso l’alto.

Subito dopo estendetevi verso l’alto muovendo la punta del piede al contrario verso il basso.

Stiamo ora curando il movimento del piede sul pedale.

Andiamo quindi ad eseguire lo schiacciamento con il movimento della caviglia, punta del piede verso il basso e punta del piede verso l’alto.

3) spostamento in avanti e presa sul manubrio.

Dovete ora curare lo spostamento in avanti e la presa salda sul manubrio.

Per far alzare la ruota posteriore bisogna schiacciare verso il basso e poi estendersi velocemente verso l’alto portando il corpo in avanti.

Dovete quindi ripetere i due esercizi precedenti aggiungendo ora anche lo spostamento in avanti.

Non dovete semplicemente spostarvi in avanti con il corpo, in questo caso  la ruota posteriore non si alza e finirete per sbilanciarvi o sbattere sul manubrio.

Per eseguire correttamente lo spostamento in avanti dovete tenere con forza il manubrio irrigidendo i polsi e le braccia, tendo i gomiti piegati mentre vi spostate in avanti.

In questo modo spingerete il manubrio in avanti facendo alzare la ruota posteriore.

Riepilogando.

In piedi sui pedali, schiacciamento veloce della sella spostando tutto il peso verso il basso con le ginocchia piegate.  Riestensione verso l’alto ruotando la caviglia, portare il corpo in avanti irrigidendo le braccia e i polsi con i gomiti piegati.


Sardabike MTB

I miei occhiali tecnici MTB al 70% di sconto.

Il mio shop personale su Amazon!

Mi trovate anche su Instagram e Facebook!

Abbigliamento Tecnico Whell Italia.

resolvbike lavaggio mtb
whell italia abbigliamento ciclismo