Crea sito

Borraccia, ogni quanto si cambia e come si pulisce?

Se ti chiedi quando sia il caso di cambiare la borraccia o se abbia una scadenza sei nel posto giusto, andiamo a vedere insieme alcune informazioni che potranno tornarti molto utili per la pulizia e conservazione di una borraccia.

La borraccia fa parte della dotazione di base di ogni ciclista, è indispensabile per portarsi dietro i liquidi necessari per mantere un livello di idratazione adeguato. La borraccia è ideata per riempire e utilizzare più volte lo stesso contenitore senza dover ricorrere a bottiglie usa e getta; scelta sicuramente ecologica e funzionale ma che richiede delle accortezze.

Igiene e Pulizia borraccia

Ciò che viene spesso trascurato dagli utilizzatori e il fattore igiene e pulizia, al contrario di quando si pensi la canonica lavata veloce con acqua prima del riempimento non è sufficiente per rimuovere lo sporco e i batteri che tendono ad accumularsi con il tempo. Sopratutto se si utilizzano integratori o bevande con base zucherata, acida o gassata. Per prolungare la sua vita utile è necessario effettuare un’adeguata e puntuale pulizia.

Valutando attentamente quando è arrivato il momento di sostituirla.

Materiale borraccia

Le borracce possono essere di diversi materiali, tra cui alluminio, acciaio, vetro o plastica. La borraccia per uso ciclistico più diffusa per ovvi motivi tecnici è realizzata in materiale plastico, vista la sua leggerezza, il costo ridotto e la resistenza a urti e impatti indesiderati.

Si tratta di un materiale sicuro per la salute, tra le plastiche più frequentemente impiegate vi sono il tritan, il polipropilene, il polietilene e il PET. Tutte plastiche in cui il rischio di migrazione di sostanze potenzialmente pericolose è minimizzato.

Purtroppo si trovano in commercio anche prodotti scadenti realizzati in policarbonato, un materiale che ormai è stato bandito per la realizzazione di articoli come biberon o tazze a causa della presenza del Bisfenolo A (BPA). Evitate quindi di acquistare questo tipo di prodotto, scegliete prodotti BPA free.

borraccia bpa free
borraccia BPA free

Nonostante la sicurezza del materiale è sconsigliabile lasciare la borraccia piena per lunghi intervalli di tempo (giorni, mesi) sopratutto se esposta a fonti di luce solare, calore intenso o se riempita con bevande diverse dall’acqua. In questo caso potrebbero verificarsi migrazioni del materiale all’interno del liquido.

Utilizzo di acqua e integratori

Nella borraccia vengono utilizzati spesso integratori idrosalini che contengono zuccheri, coloranti e altre sostanze additive. In questo caso avremo sicuramente una maggiore probabilità di accumulare residui ed incrostazioni all’interno del contenitore. Sopratutto se questo non viene prontamente e correttamente pulito subito dopo l’utilizzo.

borraccia quando va sostituita
Borracce e integratori

Questi residui zuccherosi possono poi trasformarsi in batteri, visto che con la presenza di acqua e sostanze nutritive si lascia terreno fertile per il loro sviluppo. Le borracce con colore scuro tendono a cammuffare queste macchie che al contrario risultano molto visibili sulle borracce trasparenti.

quando cambiare la borraccia
incrostazioni visibili attraverso la trasparenza

Il problema sorge sopratutto quando a seguito dell’utilizzo viene abbandonata in giacenza ancora impregnata dei resti del liquido zuccherato che tende a fermentare con il calore e l’umidità.

Come lavare la borraccia

Nel caso di utilizzo con sola acqua il contenitore può essere lavato con acqua fredda, ogni tanto meglio utilizzare anche l’acqua calda. Concentrate la vostra attenzione e pulizia sopratutto sul beccuccio plastico richiudibile che tende ad accumulare residui di saliva o di cibo nel caso in cui alterniate uno snack o un gel tra una bevuta e l’altra.

Nel caso di utilizzo con integratori idrosalini o altre bevande è consigliabile lavare subito la boraccia dopo l’utilizzo con acqua calda, che facilita la rimozione dei residui.

borraccia beccuccio sporco da cambiare
beccuccio borraccia incrostato

Nel caso in cui sia stata lasciata riposta sporca per più tempo sarà necessaro un lavaggio piu accurato come una normale stoviglia, con sapone sgrassatore e spugna e accurati risciacqui.

Potete aiutarvi con uno scovolino da cucina che facilita la pulizia interna.

Pulizia di lungo periodo e igienizzazione

A seguire dopo circa un mese di utilizzo, o immediatamente nel caso di incrostazioni evidenti, è bene igienizzare la borraccia con del disinfettante per alimenti o ad uso alimentare. Questa procedura è necessaria per riportare la borraccia in condizioni ottimali.

Riempite la borraccia di acqua in cui diluire il disinfettante secondo le dosi consigliate dal produttore, agitate e lasciatela riposare piena per una giornata. A seguire svuotate e effettuate un lavaggio con acqua calda. Questo trattamento rimuove i cattivi odori, i batteri e le incrostazioni.

Alternative alla borraccia

Esistono anche altre alternative come l’idro sacca, un contenitore morbido da uno o più litri da riporre all’interno dello zaino. Grazie a un pratico tubo con erogatore consente di bere comodamente anche mentre si pedala. Anche in questo caso valgono gli stessi consigli e le medesime attenzioni per conservazione e pulizia.

sacca idrica da inserire all’interno di uno zaino apposito

Quando va cambiata la borraccia?

Non esiste una risposta univoca in quanto la borraccia non ha una “data di scadenza”, la sua vita utile varia molto a seconda dell’utilizzo.

Utilizzata con sola acqua può durare per svariati mesi o anni. Con integratori e bevande più acide la vita della borraccia si riduce sostanzialmente.

Le intemperie e gli agenti atmosferici influenzano la durata e lo stato di alterazione del materiale plastico. Una borraccia costantemente esposta al sole estivo e ad alte temperature si deteriora molto più velocemente rispetto ad una tenuta al riparo o esposta a temperature più miti.

Dovete quindi valutare caso per caso visionando lo stato esterno ed interno del materiale plastico.

Altro indice da considerare è il deterioramento del beccuccio erogatore, spesso realizzato con una gomma più morbida e delicata.

Beccuccio nuovo a sinistra, ingiallito a destra

Una volta rovinato tende a seccarsi perdendo la sua elasticità. Se aperto ripetutamente con i denti tende poi a rilasciare piccoli pezzi che finiranno sicuramente ingeriti.

Beccuccio ingiallito da sostituire

In questo caso, se il beccuccio risulta compromesso sostituisci prontamente la borraccia.

Primo utilizzo e sapore di plastica

Borraccia nuova e sapore di plastica, tipica problematica che si accentua sopratutto con le borracce molto economiche e dalla fattura piuttosto scadente.

Per attenuare questo fastidioso inconveniente vi consiglio di riempire di acqua calda la borraccia nuova, lasciandola in posa almeno una giornata prima dell’utilizzo. Andate poi a rimuovere l’acqua e ripetete l’operazione di lavaggio e riempimento per aumentarne l’efficacia.

Sardabike MTB

I miei occhiali tecnici MTB al 70% di sconto.

Il mio shop personale su Amazon!

Mi trovate anche su Instagram e Facebook!

Abbigliamento Tecnico Whell Italia.

resolvbike lavaggio mtb
whell italia abbigliamento ciclismo

2 thoughts on “Borraccia, ogni quanto si cambia e come si pulisce?

  • Aprile 17, 2020 alle 5:46 pm
    Permalink

    Lavarla in lavastoviglie?

    • Aprile 17, 2020 alle 10:44 pm
      Permalink

      Ciao benvenuto, se utilizzi sono acqua il lavaggio in lavastoviglie può andare bene. Se invece utilizzi sali o integratori potrebbero formarsi incrostazioni che non vengono raggiunte dai getti della lavastoviglie. In tal caso è meglio il lavaggio a mano con uno scovolino. 👍

I Commenti sono chiusi.